Grappa Albanese o Raki

34033
views

La grappa albanese, conosciuta localmente come raki o rakia, rappresenta una delle tipiche bevande casalinghe dell’Albania. Questo distillato si presenta incolore, quasi simile all’acqua, ma cela un patrimonio di tradizione e gusto. Ottenuta attraverso la distillazione di frutta fermentata, principalmente uva o prugne, la raki può vantare una varietà di sapori, includendo anche gelso, pere o ciliegie.

Ti invito caldamente a vivere un’esperienza autentica assaporando il raki, magari accompagnandola con le polpette tradizionali albanesi (in lingua albanese qofte). Questo connubio può essere paragonato al rituale del calice di vino con il tagliere di affettati, sebbene con una gradazione alcolica più elevata e sapori più audaci. Immergiti in questa tradizione e delizia il tuo palato con l’autenticità e la ricchezza di queste prelibatezze albanesi.

RAKI

— Grappa

Puoi acquistare il raki qui, il raki turco è come il raki albanese. Molti piatti e bevande albanesi sono simili in quanto l’Albania è stata per anni sotto l’impero Ottomano.

La produzione della grappa albanese affonda le sue radici nei secoli passati, costituendo una tradizione intrinseca nella cultura e nelle abitudini degli albanesi. La preparazione di questa bevanda richiede una notevole dose di pazienza e maestria, mantenendo molte delle tecniche tradizionali tramandate di generazione in generazione da parte dei produttori di grappa albanese.

In passato, il raki era un prodotto realizzato esclusivamente in casa, utilizzando uva o prugne provenienti dal proprio giardino. Oggi, tuttavia, esistono fabbriche che ne producono in grandi quantità industriali. Nonostante ciò, è ancora possibile imbattersi nella grappa albanese fatta in casa venduta da ambulanti lungo le strade che collegano le principali città. Da loro, non ci si può aspettare una presentazione elegante in bottiglie di negozio; spesso, il raki viene venduto in contenitori riciclati, come bottiglie di Coca-Cola o Fanta, che gli ambulanti hanno a disposizione. Questa pratica contribuisce a conservare l’autenticità e la spontaneità di un’antica tradizione che persiste nelle vie della modernità.

La produzione tipica casalinga del raki.

Il contenuto alcolico della grappa albanese, soprattutto di quella preparata in casa, raggiunge livelli estremamente elevati, mentre la versione commerciale si attesta intorno al 42%. Tuttavia, questa cifra è quasi trascurabile poiché la bevanda gode di grande apprezzamento. Ancora oggi, è possibile imbattersi in persone che, al mattino, scelgono di iniziare la giornata con un caffè e una grappa per mettersi di buon umore!

Il gusto del raki, sebbene simile alle grappe italiane, è caratterizzato da un’impetuosa intensità alcolica che talvolta sovrasta le sfumature aromatiche della frutta da cui proviene. Dimenticatevi la grappa albanese invecchiata in botti! Nei bar e nei ristoranti, è più comune trovare quella a base d’uva, spesso servita in piccoli bicchierini prima o dopo i pasti. Considerata una bevanda tradizionale, la grappa albanese è spesso condivisa in compagnia di amici o familiari, creando un momento di autentica condivisione.

Quando si beve la grappa albanese o RAKI?

La grappa albanese mantiene salda la sua posizione di bevanda tradizionale sulle tavole degli albanesi, facendosi spazio in occasioni speciali come matrimoni, fidanzamenti, compleanni e persino ricevimenti funerari.

Durante i matrimoni, è comune assistere a una sorta di gara in cui i partecipanti si sfidano bevendo bicchieri di raki come spugne, con la vittoria che va a chi mantiene la resistenza più a lungo. Immaginate una variante di una dama alcolica, in cui la sfida consiste nel brindare ripetutamente in onore di persone care. I brindisi iniziano con gli sposi (se si tratta di un matrimonio) e si estendono a parenti, amici e conoscenti. Il tutto si svolge tra una canzone e l’altra, intonate da chi sta bevendo e dai presenti, finché non si esauriscono sia i brindisi che la bevanda stessa 🙂

Nella lingua albanese, la parola usata per brindare è “gëzuar”, che letteralmente si traduce in “felicità”, ma il suo significato italiano è più vicino a “auguri”.

Quanto costa il Raki?

Chiunque voglia assaporare questa bevanda tradizionale può farlo nei bar, dove un bicchiere di raki costa meno di €1. Nei ristoranti costa qualcosina in pù. La bottiglia si può trovare sia dai venditori ambulanti, sia nei supermercati, come anche nei negozi di souvenir in aeroporto. Potete ordinare il raki anche da casa, ovviamente online potete trovare la produzione turca che è simile.

In sintesi, la grappa albanese, nota come raki, è un’iconica bevanda alcolica tradizionale che continua ad essere amata in Albania e nelle regioni balcaniche. Con il suo sapore robusto e aromatico, rappresenta una parte significativa della cultura e delle tradizioni albanesi.

RASSEGNA PANORAMICA
Raki
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.